Produzione e sfruttamento del Biogas

La disponibilità di reflui zootecnici eventualmente integrati con altra biomassa ottenuta da coltivazioni secondarie o da scarti agricoli, permette di produrre Biogas e di utilizzarlo in impianti di cogenerazione opportunamente progettati.

Le tariffe incentivanti permettono di cedere l'energia elettrica prodotta a prezzi favorevoli che migliorano la redditività finanziaria dell'investimento.

L'esistenza di utenze termiche nelle vicinanze dell'impianto permette di utilizzare efficacemente il calore prodotto con conseguente risparmio relativamente al costo del combustibile fossile altrimenti impiegato.

La tecnologica della Cogenerazione permette di produrre contemporaneamente energia termica ed elettrica con lo stesso combustibile e di operare con rendimenti complessivi elevatissimi abbattendo non solo le emissioni di gas-serra ma conseguendo nel contempo cospicui risparmi sui costi di produzione.

Il trattamento del digestato a costi energetici molto bassi permette di ottenere materiali essiccati utilizzabili come concimi o ammendanti di qualità dei terreni.

Il trattamento dei liquami o degli scarti agricoli mitiga l'impatto ambientale dell'azienda.

La produzione energetica sul territorio contribuisce al miglioramento del Parco Energetico Nazionale.

 

Biogas

  • - il Biogas è il gas naturale ricco di metano ottenuto mediante processi di decomposizione della biomassa
  • - è un combustibile NON di origine Fossile ottenuto da Fonti Rinnovabili
  • - può essere utilizzato per produrre Energia Elettrica e Calore

Biomassa

  • - la Biomassa è materiale omogeneo di origine biotica
  • - la Biomassa, utilizzata per la produzione di Biogas, consiste in liquami da allevamento, scarti agricoli o forestali, colture secondarie, scarti alimentari, fanghi
  • - i combustibili derivati dalla Biomassa emettono nell'atmosfera, durante la combustione, una quantità di anidride carbonica più o meno uguale a quella che è stata assorbita dai vegetali durante il loro processo di crescita, pertanto l'impiego della Biomassa a fini energetici limita il rilascio di nuova anidride carbonica, principale responsabile dell'effetto serra

 

La Produzione di Biogas avviene in impianti specifici che trattano la Biomassa denominati digestori o fermentatori. Attraverso il processo di digestione si origina il Biogas che viene accumulato in appositi gasometri.

Il Biogas ottenuto è filtrato e deumidificato e prima dell'utilizzo la pressione del Biogas viene stabilizzata al valore richiesto.

Il più diffuso utilizzo di Biogas è la Cogenerazione che consiste nella produzione simultanea di calore ed energia elettrica a partire dallo stesso combustibile.

Una Centrale di Cogenerazione è composta da:

  • - motore a scoppio
  • - alternatore
  • - dispositivi di regolazione, supervisione e telecontrollo

 

L'Energia elettrica viene immessa in Rete ed il GSE riconosce al cliente una tariffa incentivante onnicomprensiva.

Il Calore viene utilizzato per:

  • - il riscaldamento dei digestori
  • - il trattamento del digestato
  • - l'utilizzazione termica di utenze esterne, ad esempio teleriscaldamento civile, riscaldamento di serre agricole

 

La proposta di intervento prevede il coinvolgimento diretto della Committenza nella definizione delle caratteristiche dell'impianto, in questo modo l'impianto viene progettato e realizzato in base alle esigenze della Committenza e della realtà aziendale.

La gestione in esercizio è studiata, pianificata e progettata in accordo con le disponibilità e le aspettative del Committente, la nostra équipe supporta la Committenza nelle scelte e negli adempimenti per tutta la vita utile dell'impianto.

La Progettazione è condivisa in ogni aspetto con la Committenza, che ha un pieno controllo dei costi e può valutarne la giustificazione nel tempo.

Ogni parte progettata viene proposta alla Committenza con diverse soluzioni alternative per l'approvazione tecnico-economica.

La Direzione Lavori è svolta con l'ausilio di strumenti avanzati per la programmazione delle lavorazioni, degli approvvigionamenti e dei collaudi in corso d'opera.

Il monitoraggio continuo delle attività di edificazione e montaggio, permette di pianificare e attuare le verifiche e i riesami del progetto con la partecipazione attiva della Committenza.

L'Avviamento dei sottosistemi rientra nel piano di Commissioning attraverso cui sono pianificate le prove e i collaudi funzionali di ogni elemento.

Il Committente può quindi facilmente intervenire su:

  • - verifica dei costi
  • - verifica delle scelte tecniche ed economiche
  • - forniture e conduzione delle trattative
  • - concertazione delle scelte logistiche
  • - ottimizzazione delle ricette e delle modalità di conduzione dell'impianto in esercizio
  • - assistenza continua nella gestione dell'impianto in esercizio
  • - configurazione del sistema di produzione

 

Per ricevere maggiori informazioni compila il form seguente: